Primo dicembre: giornata mondiale di lotta all’ Aids

Il primo dicembre si è celebrata la giornata mondiale di lotta all’AIDS.

Malattia che non riguarda i cosiddetti ultimi, solo alcune categorie di persone. Riguarda tutti.

Ci definiamo ricercatori di verità, anche se scomoda. Non vogliamo solo divulgare informazioni, vogliamo mostrarvi una parte di realtà troppo spesso taciuta.

Solo in Italia ci sono più di 130 000 persone che vivono con hiv e ogni anno si riscontrano più di 4000 nuove diagnosi.

Vogliamo che sappiate, che conosciate. Perché solo la conoscenza porta alla verità. E la verità è una responsabilità di tutti. Unica chiave per restituire speranza e dignità a chi troppo spesso l’ha perduta e per far sentire tutti parte di una grande e unica comunità umana.

E’ l’ignoranza la malattia peggiore, la più grave, quella che vogliamo debellare, guarire.

Condividiamo con voi questo momento oggi perché non ci riteniate navigatori solitari.

Vogliamo accendere con voi questo lume, un segno di luce.

Luce che rievoca coloro che sono stati abbandonati, emarginati, segregati.

Luce che ricorda coloro che hanno lottato duramente, ma che hanno perso la loro battaglia.

MA è anche

Luce che permette di guardarci, di scoprirci e di riconoscerci.

Luce che ci rende prossimi alla storia dell’altro, che è anche la nostra storia, che ci tocca, che ci cambia, che ci trasforma.

Luce che vuole riportare dignità, rispetto, solidarietà.

Luce che porta accoglienza, che regala calore.

Luce che vuole donare speranza a chi non l’ha mai posseduta, e rinnovarla a chi ha sempre pensato di averla. Perché se la speranza non è di tutti, allora non è di nessuno.

Guardiamo questa fiamma, viviamo in questo simbolo. Illumina, scalda, non abbaglia. Facciamolo nostro.

SEMINIAMO la LUCE, facciamoci noi luce per il mondo.

Comunità di Quintosole

quintosole@giambellino.org tel.0257603003